Valente S.p.a. - Materiale ferroviario - Materiali per Ferrovie - Porti - Gallerie - Miniere
Prodotti
SISTEMI DI FISSAGGIO > INTERCALARI
 
Valente S.p.a. - intercalare istruzioni di montaggio
FISSAGGIO SU CALCESTRUZZO:

La posa in opera delle rotaie di scorrimento su calcestruzzo può avvenire generalmente in due tipologie alternative:

  • su supporto continuo

  • su supporto discontinuo

 
Posa in opera su supporto continuo
Sulla base in calcestruzzo è posata una piattabanda continua di dimensioni adeguate al tipo di rotaia ed al sistema di fissaggio Valex adottato.
A seconda del tipo di sistema di fissaggio Valex scelto, indiretto o diretto, sulla piattabanda devono, in caso di fissaggio indiretto, essere saldate le basi del sistema di fissaggio scelto o in caso di fissaggio diretto praticati i fori di inserimento delle viti di fissaggio. L’interasse dei sistemi di fissaggio può variare tra i 500 e 800 mm in funzione dei carichi.
La piattabanda è fissata alla base in calcestruzzo con bulloni di fondazione che, nel caso d’attacco diretto, sono generalmente utilizzati per il bloccaggio dei sistemi di fissaggio delle rotaie. I bulloni di fondazione possono essere di differenti tipi: a manico d’ombrello, a coda di rondine, ad espansione, chimici e così via secondo le esigenze e le specifiche richieste.
La piattabanda viene poi livellata utilizzando l’apposita vite di regolazione.
La lunghezza di ogni sezione di piattabanda normalmente è di circa 6000 mm.
La larghezza e lo spessore della piattabanda, generalmente da 20 a 30 mm, sono in funzione del carico, del tipo di calcestruzzo, del tipo di sistema di fissaggio e degli eventuali aspetti particolari della posa in opera.
Sulla piattabanda viene poi posizionato l’intercalare tipo Valex I o Valex IT.
Viene posizionata la rotaia.
Vengono posti in opera i sistemi di fissaggio Valex secondo le specifiche tecniche. Ultimato il posizionamento delle rotaie, si procede alla fase finale del riempimento che può essere effettuato con calcestruzzo, resine speciali o malte auto livellanti.
 
Posa in opera su supporto discontinuo:
La procedura è quella descritta per la posa su supporto continuo.
La differenza è costituita dalla presenza di piastre d’appoggio, invece di una piattabanda continua, ad una distanza normalmente compresa tra 500 e 800 mm, a seconda delle rotaie utilizzate e delle prestazioni richieste.
L’intercalare da utilizzare è il tipo Valex VX1 specificamente sviluppato per posa in opera su supporto discontinuo.
 
FISSAGGIO SU STRUTTURA IN ACCIAIO:
La posa in opera delle rotaie di scorrimento su travi d’acciaio presenta problematiche e oneri significativamente inferiori alla posa in opera su supporto in calcestruzzo.
Le scelte riguardano l’eventuale presenza dell’intercalare Valex I o Valex IT, con tutti i benefici che ne conseguono, del tipo di fissaggio Valex diretto o indiretto.
I sistemi Valex per fissaggio elastico delle vie di corsa su travi in acciaio sia per fissaggio diretto che per fissaggio indiretto, garantiscono comunque i risultati migliori e più affidabili.
Generalmente il fissaggio indiretto permette una più rapida posa in opera poiché prima del posizionamento dell’intercalare e la posa della rotaia permette la saldatura della base del sistema di fissaggio alla struttura portante, operazione che generalmente può essere svolta in breve tempo. Il fissaggio diretto invece richiede la foratura della struttura portante, operazione che generalmente richiede più tempo e più attenzione.
Entrambi i sistemi di fissaggio Valex previsti per queste due alternative sono comunque estremamente collaudati e affidabili. La scelta finale dipende generalmente da preferenze individuali.
 
 

| Top

 
Intercalari
Link consigliati